9 errori che facciamo nella moda

Por Jyoko

Non siamo esenti dal commettere errori quando si tratta di moda, ma possiamo evitare alcuni ‘crimini’ che possono causarci alcuni momenti imbarazzanti o ‘passi falsi’ in questa materia.

Ecco una lista dei peccati più comuni:

  1. Non indossare vestiti della nostra taglia

Non c’è niente di più scomodo che indossare vestiti che non si adattano, irritano, stringono o sono scomodi. Maniche eccessivamente lunghe, polsini o maniche non proporzionate, bottoni che stanno per saltare via, tessuti troppo stretti che possono causarci malfunzionamenti nel nostro guardaroba, sono tutti peccati associati alla scelta di vestiti che non sono proprio fatti per noi. Consiglio di base: misurate i vostri vestiti, entrate nel camerino e, in caso di dubbio, misuratevi una taglia in più, è più facile avere un pezzo che vi sta grande che uno che vi sta piccolo. Abbia sempre a disposizione una sarta o un sarto per controllare le misure e la vestibilità.

  1. Biancheria intima che sporge da sotto i vestiti o peggio ancora, che mostra la tua pelle e ti fa venire le maniglie dell’amore!

Quelle eccentricità di mostrare la biancheria intima, lasciatele alle celebrità, alle fashion blogger, alle top model… Meglio evitare un cinturino che sporge o una mutandina che mostra sotto un paio di pantaloni.

  1. Calzini con punta a punta o sandali

Se devi indossare le calze, scegli quelle che sono appropriate al tipo di calzature che indosserai, applica la stessa regola per il reggicalze o la calza a maglia, non devono sporgere sotto i tuoi vestiti, su una gonna o un vestito, non è molto estetico e sembra volgare e inelegante.

  1. La punta di cammello sui leggings

SIN! Lo stesso quando si indossano leggings molto sottili, di scarsa qualità o di tessuto trasparente, lasciando la biancheria intima o il corpo quasi nudo, non è solo scomodo, è un crimine di moda se la zona intima è visibile.

  1. Uso eccessivo di abbigliamento sportivo o athleisure

Sì, joggers, bikers e la popolare tuta da ginnastica sono ancora di tendenza, tuttavia, bisogna sapere quando fermarsi e in quale contesto usarla. Solo perché Kendall Jenner o Gigi Hadid li indossano con stivaletti, blazer, tacchi e vestiti lucidi per andare a cena in un ristorante di lusso, non significa che ti staranno bene come un guanto. Lasciamo l’abbigliamento sportivo per l’esercizio fisico o per quei giorni in cui si vuole essere comodi e sembrare “vestiti”, i set sportivi possono essere un asso nella manica se e solo se sappiamo come usarli, scegliere i tessuti giusti, la taglia che ci sta meglio e la silhouette che ci sta bene.

  1. Look monocromatico senza alcun criterio

Sì, sappiamo che il total look di un unico tono è di solito classico, sobrio, elegante, tuttavia ci sono molte regole da seguire, dal sapere come combinare texture e tessuti in modo che l’outfit non risulti noioso alla scelta della palette calda o fredda in cui ci muoveremo. Il fatto che il lilla o il rosa pallido siano il Pantone dell’anno non significa che staranno bene a tutti. Qui è essenziale capire quali toni ci stanno bene e in quali silhouette per costruire quel look 100% unicolor. Altrimenti si rischia di sembrare antiquati.

  1. Mescolare troppe tendenze e stampe

In teoria può sembrare ‘fashion forward’ e moderno, ma in pratica si può essere un disastro direttamente alle liste dei peggio vestiti, che i neon, la stampa animalier e i fiori sono in, non ti dà la licenza di incorporarli tutti in un look, meglio scegliere un massimo di un paio di loro nel tuo outfit, uno dominante e uno secondario o uno dei due che diventa il pezzo forte del tuo look. Qui è meglio rivolgersi a Pinterest, o agli account #FashionInspo per capire come fare quel mix, ricordate, la moda è ciò che vi sta bene.

  1. Infradito o ciabatte

Tienili negli spazi a cui appartengono: al salone a fare la pedicure, in piscina o in spiaggia, in una giornata di spa. Questo è il massimo che si può fare. Altrimenti, ci sono sandali estivi che sono comodi, fatti di materiali appropriati, non di plastica a buon mercato. E se fanno il caratteristico suono ‘chaf chaf’ contro il pavimento, non pensarci nemmeno! Lasciateli dove sono.

  1. Scarpe di moda che non sono di buona qualità

I tuoi piedi ti ringrazieranno per aver investito in prodotti di alta qualità, finiture curate, suole comode, materiali adeguati allo scopo: passeggiate, passeggiate, eventi serali, giornate di lavoro… Non lesinare mai quando acquisti scarpe, stai investendo nel tuo benessere a lungo termine, i tuoi piedi, gambe, ginocchia, fianchi, spina dorsale e collo ti ringrazieranno, avrai un aspetto più elegante e il tuo corpo non soffrirà troppo.

También te puede interesar

Deja un comentario